DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

martedì 7 settembre 2010

Dhitech: le nanotecnologie del Salento



Fonte immagine: http://www.adite.it/images/partner/logo/6/small/logo_dhitech.png?1182872959

Il distretto tecnologico Dhitech con sede a Lecce è coordinato da un consorzio pubblico-privato formato dall’Università del Salento, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, e dalle società AVIO S.p.A., Engineering Ingegneria Informatica S.p.A., Fiamm S.p.A., Leuci S.p.A., STMicroelettronics s.r.l..
Lo sviluppo di tecnologie avanzate di micro e nano fabbricazione per la realizzazione di dispositivi o sistemi funzionali applicabili nel campo dell’elettronica, della fotonica, della micromeccanica e della biosensoristica, la progettazione di sorgenti luminose innovative ( OLED ) per applicazioni nel settore automotive e dell’illuminazione artificiale, lo sviluppo di nuovi prodotti in ambito aerospaziale, sono solo alcuni dei progetti di ricerca che caratterizzano e caratterizzeranno sempre di più nei prossimi anni questo distretto tecnologico.
Dal 2007 in Puglia con l’operatività del Dhitech si concretizza l'Accordo di Programma per la promozione della ricerca scientifica in Puglia, siglato nel giugno del 2005 dal Ministero dell'Industria e della Ricerca, dal Ministero dell'Economia e dalla Regione Puglia.
Questo accordo prevedeva nel suo complesso la creazione di 3 distretti tecnologici: quello sulla meccatronica con sede a Bari, quello biotecnologico con sede a Foggia e appunto il Dhitech di Lecce.
Una iniziativa che rappresenta un passo fondamentale ed un esempio da emulare per la ricerca nanotech nel mezzogiorno di Italia.

Nessun commento:

Posta un commento