DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

mercoledì 15 settembre 2010

Impegno nanotech per l’agroalimentare



Fonte immagine: http://www.sardegnaricerche.it/immagini/13_143_20081107122319.jpg


Nella promozione della ricerca e del trasferimento tecnologico e nello sviluppo dell'economia della conoscenza, si evidenzia in Sardegna la Lea Nanotech srl, un azienda Fondata nel 2008, avente come mission lo sviluppo e l'applicazione delle nanotecnologie in campo agroalimentare, attraverso l’acquisizione di nuove competenze nanotech per la messa a punto progettuale di biosensori innovativi da utilizzare per il controllo di contaminanti nelle produzioni alimentari e nella prevenzione delle patologie da alterazioni o contaminazioni delle acque e degli alimenti.
Questa impresa, quindi, si propone di sviluppare sistemi nanotech utili al monitoraggio di contaminanti ambientali, tossine e microrganismi negli alimenti.

La sua attività di ricerca e sviluppo si basa sui seguenti punti:

- La progettazione di sistemi diagnostici attraverso tecniche avanzate di genomica e proteomica.
- L’applicazione di tecniche di biochip, di DNA chip e di gene array per la mappatura delle regioni genomiche.
- Lo sviluppo di banche dati nel comparto agroalimentare con le informazioni concernenti la proteomica, la genomica e le associazioni funzionali.

Nessun commento:

Posta un commento