DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

mercoledì 29 settembre 2010

STAR: il parco scientifico di Verona



Fonte immagine: http://www.venetonanotech.it/bin/Logo_STAR.jpg


Il Parco scientifico di Verona è un'agenzia per l'innovazione che agisce da anello di collegamento tra l'industria e il mondo della ricerca, facilitando il dialogo tra l'offerta e la domanda di innovazione, componendo i diversi interessi e dirigendo gli sforzi comuni verso obiettivi chiari e misurabili.
STAR aderisce a NEST (Network for science and technology), la rete regionale che lo mette in connessione con gli altri due Parchi scientifici del Veneto (Galileo di Padova, Vega di Venezia), le università, i centri di eccellenza, i centri di innovazione e le strutture pubbliche e private per potenziare l'innovazione e la ricerca applicata nel Veneto.
Il Parco scientifico di Verona ha aderito anche alla rete di Apsti agroalimentare, una sorta di Parco dei parchi agroalimentari italiani, dove al suo interno potranno svilupparsi studi centrati su avanzate analisi di biologia molecolare, come la rilevazione della presenza di Ogm nei prodotti o la qualità e l’origine delle produzioni, alle analisi microbiologiche e chimiche, per rilevare la presenza di patogeni e contaminanti negli alimenti.
In queste ricerche può trovare un suo spazio strategico il nanotech sull'agroalimentare approfondendo le nuove tecnologie che stanno cambiando la mappatura dei genomi nel mondo.

Nessun commento:

Posta un commento