DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

mercoledì 13 ottobre 2010

Nanotox Day: problemi di nanotossicologia



Fonte immagine: http://www.emigratisardi.com/IMG/Image/ponte_coperto_pavia1.JPG




In Italia è nata recentemente la Società Italiana di Nanotossicologia (SIN), che si propone come punto di riferimento scientifico per migliorare il livello delle conoscenze e favorire lo sviluppo sicuro e sostenibile delle nanotecnologie.
La SIN è stata ufficialmente presentata a Pavia il giorno 8 ottobre del 2010 , alle ore 10.00 presso la Fondazione Maugeri, durante un incontro tra l’Università di Pavia e il Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie.
La nanotossicologia, che già troviamo ampiamente rappresentata nei programmi di ricerca comunitari e nell’attività di molti organismi internazionali, rappresenta gli studi sull'impatto che i nanomateriali sono in grado di esercitare sulla salute umana e sull’ambiente.
Ci si riferisce, quindi, a patologie correlate non a virus, batteri o parassiti, ma a micro- e nanoparticelle prodotte in ambito ingegneristico, pertanto possiamo inquadrare la nanotossicologia principalmente come una disciplina della medicina del lavoro, e quindi della medicina legale e delle assicurazioni.

Nessun commento:

Posta un commento