DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

mercoledì 30 giugno 2010

In attesa del carnevale della fisica 8

A poche ore dalla presentazione del Carnevale della fisica 8 sul blog "Arte e salute" di Blogosfere, la redazione di "Dieci alla meno nove" vuole indicare una pagina del blog " Ai margini/di tutto di niente e di altre cose", dove sono ben archiviati i primi sette Carnevali della fisica.

Ai margini/di tutto di niente e di altre cose

martedì 29 giugno 2010

I video di Education2.0




Nel vblog di "Dieci alla meno nove" verrà dato spazio ad alcuni video che riguardano l'attività della rivista on line EDUCATION2.0.
EDUCATION2.0, del gruppo editoriale RCS, è una rivista online sul mondo dell’education, una community, un ambiente in cui tutti gli utenti possono approfondire, discutere, condividere le esperienze, esprimere il proprio parere attraverso l’invio di articoli e commenti.
Il primo video può essere visto attraverso il seguente link:

VEDERE PER CREDERE

lunedì 28 giugno 2010

Secondo articolo pubblicato su EDUCATION2.0



Immagine relativa al primo articolo su EDUCATION2.0

meccatronica

Ritorna un articolo di chi scrive sulla prestigiosa rivista on line EDUCATION2.0, della RCS, diretta dal Prof. Luigi Berlinguer.
Il titolo dell'articolo è:
"Web 2.0:integrare la didattica in classe"

Web 2.0:integrare la didattica in classe

Anche le nanotecnologie nel complotto delle scie chimiche e della sindrome di Morgellons ?

In questo post si vuole mettere in evidenza un aspetto insolito del percepito di una piccola parte dell’opinione pubblica sulle nanotecnologie, che viene ben riportata dal video proposto.
La teoria del complotto sulle scie chimiche sostiene che alcune scie visibili nell'atmosfera terrestre siano agenti biologici o chimici spruzzati ad alte altitudini per motivi sconosciuti all'opinione pubblica.
La sindrome di Morgellons, o morbo di Morgellons, o semplicemente Morgellons è il nome dato nel 2002 dalla biologa statunitense Mary Leitao ad una condizione caratterizzata da una serie di sintomi cutanei quali prurito, fitte dolorose, apparente presenza di fibre sulla pelle o sotto la pelle, lesioni permanenti alla cute.
Alcune persone, che si definiscono ammalati di Morgellons, dicono che la sindrome può essere causata da versamenti chimici o da terrorismo biologico.
Ora la colpa può essere data, in modo del tutto infondato, anche alle nanotecnologie.



Fonte video: You tube (tankerenemy)

domenica 27 giugno 2010

Il made in Italy alla 13ª edizione della Nanotech Conference & Expo 2010

Dal 21 al 25 giugno, l’Italia è stata ad Anaheim, in California, per partecipare alla 13ª edizione della Nanotech Conference & Expo 2010, la più importante manifestazione internazionale nel settore delle nanotecnologie.




La presenza ufficiale dell'Italia alla NSTI Nanotech 2010 è stata coordinata dall'ICE in collaborazione con l'Associazione AIRI/Nanotech.it ( organizzatore insieme al CNR e a Veneto Nanotech della NanotechItaly 2010).
In uno spazio espositivo di 149 metri quadrati, sono stati promossi l'eccellenza dei Centri di ricerca italiani ed i più recenti sviluppi delle nanotecnologie nel nostro Paese.
Questo evento espositivo è considerato, da molti esperti, il più importante nel settore nanotech, poiché negli Stati Uniti il comparto delle nanotecnologie è primo al mondo. Il livello di eccellenza delle nanotech americane si è consolidato nel tempo grazie al supporto finanziario che il Governo federale fornisce alle università ed ai laboratori nazionali operanti nel settore.

sabato 26 giugno 2010

Esplosione Space Shuttle Challenger: dramma dell’innovazione tecnologica

Il disastro dello Space Shuttle Challenger avvenne la mattina del 28 gennaio 1986 alle ore 11:39 EST, quando lo Space Shuttle Challenger fu distrutto dopo 73 secondi di volo.




La rottura della guarnizione provocò una fuoriuscita di fiamme dall'SRB (Solid-fuel Rocket Booster) che causarono un cedimento strutturale del serbatoio esterno (External Tank, ET) contenente idrogeno ed ossigeno liquidi.



Fonte video: You tube (Joanespel)

Un Buckyball di carta

Il buckyball è una molecola, con un diametro di un solo nanometro, avente la forma di un pallone da calcio, questa è formata da 60 atomi di carbonio organizzati in 20 esagoni regolari e 12 pentagoni regolari, con ciascun pentagono circondato da cinque esagoni, e la sua formula chimica è C60.





I buckyball sono stati scoperti nel 1985 e chiamati buckminsterfullerenes in omaggio all’architetto Richard Buckminster Fuller, che progetta abitazioni a forma di cupola geodetica basati su pentagoni ed esagoni; successivamente il nome è stato abbreviato in “buckyball”.
Questa rappresenta la molecole più simmetrica possibile nello spazio euclideo tridimensionale, essendo “la più rotonda” delle molecole rotonde.
Nel video viene proposto un origami, ovvero l'arte di piegare la carta, dove si riproduce per quanto possibile il C60.




Fonte video: You tube (bill20061946)

venerdì 25 giugno 2010

Dieci alla meno nove: a giugno visitatori da 15 nazioni

Dal primo di giugno ad oggi si sono collegati visitatori di 15 nazioni compreso il nostro Paese, molti i collegamenti da Paesi Bassi, Regno Unito, Francia e Stati Uniti d'America.
Di seguito è riportata la lista delle nazioni, i cui visitatori hanno dato attenzione alle informazioni del blog.


Luogo

Italia
Paesi Bassi
Regno Unito
Stati Uniti d'America
Francia
Germania
Svizzera
Spagna
Belgio
Polonia
Iran
Australia
Messico
Albania
Irlanda





I dati sono di ShinyStat

Nanochallenge 2010: in palio 2 premi da 300.000 euro

Nanochallenge è una competizione internazionale, organizzata per il terzo anno consecutivo da Veneto Nanotech, dove sono proposte e premiate idee innovative nel settore nanotech.
Anche questo anno viene messo in palio un Grand Prize di 300.000 EUR per l'avvio di una start-up nel Nord-est.




Per questo motivo Nanochallenge è un'opportunità unica per studenti, dottorandi, ricercatori, scienziati, docenti e chiunque sia in possesso di un progetto innovativo nelle nanotecnologie.
Dall'edizione 2007 è introdotto, con Polymerchallenge, un premio ulteriore di 300.000 EUR messo a disposizione da IMAST, il distretto campano sugli advanced materials.




Si dovrà indicare fin dall'inizio per quale categoria concorrere: premio Nanochallenge (Veneto Nanotech) di 300.000 EUR con avvio della start-up in Veneto oppure premio su materiali polimerici e compositi (IMAST) di 300.000 EUR con avvio della start-up in Campania.
I premi non sono cumulabili.
Per approfondire l'argomento cliccare di seguito:

http://www.nanochallenge.com/

giovedì 24 giugno 2010

Nove giorni per la scienza: le nanotecnologie

Lezione speciale su come la fondazione Umberto Veronesi per il progresso delle scienze, divulga le definizioni di nanotecnologie



Fonte video: You tube (fconteduca)

Aspettando iPhone 4

Già in queste ore in Usa si stanno vendendo i primi iPhone 4.
MediaWorld ha annunciato l’effettiva disponibilità di iPhone 4, per l’Italia, alla fine del mese di luglio.
Per maggior precisione voci vicine alla Apple dicono che il 14 Luglio 2010 sarà in vendita, in Italia, il nuovo iPhone 4, con una prevedibile prevendita dal 7 Luglio on line in Apple Store.
I prezzi senza contratto del nuovo iphone 4 in Italia saranno di 599euro per la versione da 16gb e 699 per quella da 32. Per entrambe le versioni, saranno disponibili le due colorazioni (bianco/nero) .



Fonte video: You tube (kevcarm101)

mercoledì 23 giugno 2010

Seconda prova di Elettrotecnica

Si propone il testo della seconda prova di Elettrotecnica valido per gli esami di stato 2010 nell'indirizzo "Elettrotecnica ed automazione" degli ITIS .

martedì 22 giugno 2010

Gli sponsor di NanotechItaly 2010: Pelliconi Group

In Italia la produzione di tappi corona è valutata in circa 35 miliardi di unità, i produttori italiani sono molto competitivi, sia dal punto di vista qualitativo che del costo.
Principale settore di sbocco dei tappi corona, tanto in Italia quanto in Europa, è quello della birra, seguito dall’acqua minerale, ma questi prodotti sono impiegati in numeri significativi anche sulle bottiglie di vetro monodose degli aperitivi e dei succhi di frutta.
Le principali aree di esportazione sono i paesi dell’UE, i paesi dell’Est e il Medio Oriente.
Il produttore leader a livello europeo e tra i top a livello mondiale è l'italiana Pelliconi Group .




La Pelliconi Group è sponsor del NanotechItaly 2010

Le forme artistiche della maizena

Si definisce non newtoniano un fluido la cui viscosità varia a seconda dello sforzo di taglio che gli viene applicato.
Un esempio di fluido non newtoniano può essere realizzato miscelando acqua e amido di mais. L'applicazione di una forza, ottenuta stendendo la superficie con un dito o capovolgendo rapidamente il contenitore in cui è posto, induce il fluido non newtoniano a comportarsi più come un solido che come un liquido, al contrario applicando forze più deboli, come il lento inserimento di un cucchiaio nel fluido, lo manterrà nel suo stato liquido.
Questa proprietà del fluido non newtoniano si chiama "shear thickening"
La Maizena è un alimento senza glutine che si ricava dall'amido di mais, in altre parole è una farina precotta usata per la preparazione di creme e per addensare minestre o salse.
Nei video proposti il fluido non newtoniano è inserito sopra un woofer, ovvero un altoparlante progettato per riprodurre le frequenze basse della gamma audio.





Fonte video: You tube (bendhoward)






Fonte video: You tube (simoneberchielli)

lunedì 21 giugno 2010

Iphone e iPad per volare al Nasdaq

Apple tocca un massimo storico a 272,90 all'indomani dell'annuncio che il gruppo di Cupertino ha venduto oltre 600.000 nuovi iPhone, un numero che rappresenta il record delle vendite per un singolo giorno di preordini.







Performance di Apple

Performance a 1 settimana....... 2,38%
Performance a 1 mese............ 8,17%
Performance a 3 mesi............ 30,80%
Performance a 6 mesi............ 29,75%
Performance a 12 mesi........... 100,00%

domenica 20 giugno 2010

L’iPhone irrompe nella “ home automation ”

L’iPhone incontra la domotica, per far nascere soluzioni efficienti nella “home automation”.
Esistono diverse applicazioni che permettono alla telefonia mobile di controllare un impianto domotico a distanza.
Attraverso questi programmi, scaricabili dall’App Store, è possibile agire su diverse parti della nostra casa, tra cui le luci, le tapparelle, le telecamere ed altro.



Fonte video: You tube (ilopweb)

sabato 19 giugno 2010

Il banner di Dieci alla meno nove

In occasione dell'impegno, quale media partner, nel prestigioso evento NanotechItaly 2010, il blog Dieci alla meno nove si è dotato di un banner con una nuova grafica:





Per maggiori dettagli su NanotechItaly 2010 cliccare di seguito:


Errata corrige

La traduzione letterale di "errata corrige" è: "correggi le cose sbagliate" o "correzione dell'errore".
Il suo utilizzo spazia dalle testate giornalistiche ai libri, agli avvisi, alle circolari e a molti altri casi quando in precedenza si è commesso un errore nel riportare delle informazioni, con l'apposizione della locuzione "errata corrige" si specifica l'errore che si è commesso riportandone la sua correzione.
In questo caso l’uso della "errata corrige" si fa in un blog, con riferimento al post del 18 giugno dal titolo “Cep: la Calcolatrice Elettronica Pisana”.
L’errore si basa nella scelta sbagliata di una fotografia:

ERRATA: proposta della fotografia del Manchester Mark1




CORRIGE: sostituzione con fotografia della CEP




Per approfondimenti sulla CEP si consiglia di visitare il sito:

http://www.fondazionegalileogalilei.it/museo/collezioni/grandi_calcolatori/schede_grandi_calc/cep/cep.html

Google Earth per trovare la casa del Signor Microsoft

Giochiamo con la tecnologia facendo una visita negli USA, precisamente nella casa di un personaggio (Bill Gates) che ha dato un importante contributo allo sviluppo dell’innovazione tecnologica degli ultimi decenni.
Google Earth è un'applicazione grafica tridimensionale che permette di visualizzare fotografie aeree e satellitari della Terra con un dettaglio molto elevato.
Nelle principali città del pianeta il programma è in grado di mostrare immagini con una risoluzione inferiore al metro quadrato.
Con Google Earth si può sorvolare tutta la terra e osservare immagini satellitari, mappe, terreno ed edifici 3D, esplorando contenuti geografici complessi condividendoli con altri utenti.
Nel video proposto si va alla ricerca della casa di Bill Gates.



Fonte video: You tube (waterdrop006)

venerdì 18 giugno 2010

Comunicazione IBM con errori nanotech

Si riporta un video, con durata di poco superiore ai 4 minuti, che espone l'impegno di IBM nelle tecnologie innovative.
Al 50simo secondo del filmato si sente "....stiamo sperimentando tecnologie a 0,25 nanometri, quindi millesimi di millimetro".
Con tutto il rispetto per IBM, sperimentare industrialmente tecnologie di gran lunga inferiori al nanometro appare quanto meno ottimistico.
Più realistica appare una sperimentazione a 25 nanometri.
Sicuramente erronea è la definizione dimensionale del nanometro, che non è un millesimo di millimetro ma:
"nanometro (na|no|mè|tro o na|nò|me|tro) (simbolo nm) è un'unità di misura di lunghezza, corrispondente a (10 alla -9) metri (cioè un milionesimo di millimetro)".

Si riporta il video analizzato dalla redazione di " Dieci alla meno nove".



Fonte video: You tube ( stegringo )

Sicuramente l'errore proposto è un disguido di trascrizione.

Cep: la Calcolatrice Elettronica Pisana



Fonte immagine: www.punto-informatico.it


La Cep, Calcolatrice Elettronica Pisana, nata da un suggerimento di Enrico Fermi, rappresentò il primo esempio di computer progettato e realizzato in tutte le sue specifiche all'interno dei confini italiani.
Questo elaboratore, grande come un campo da palla canestro, aveva una capacità di memoria pari a 36 Kbyte con una potenza di calcolo pari a circa 7,7 kiloflop.

giovedì 17 giugno 2010

Bjt....jFet......MosFet

Nel 1948 Bardeen, Brattain e Shockley pubblicarono il famoso articolo sul transistor allo stato solido con il quale vinsero il Nobel per la fisica nel 1956.





Fu nel 1952 che il ricercatore Shockley realizzò il primo transistor unipolare ad effetto di campo comunemente detto FET.





Nel 1960, Dawon Kahng e Martin Atalla inventano il metal oxide semiconductor field-effect transistor (MOSFET).


Tutto cominciò nel 1948 da un BJT

Il transistor a giunzione bipolare è anche definito con l'acronimo BJT, dall’ inglese bipolar junction transistor, questo transistor, che ha rivoluzionato il mondo dell'elettronica dal 1948, quando Bardeen e altri lo hanno realizzato per la prima volta negli Stati Uniti. è usato soprattutto nel campo dell'elettronica analogica come amplificatore ed interruttore.




Fig. n.1

Un BJT di tipo npn è composto da una regione di semiconduttore di tipo p (detta base) posta tra due regioni di tipo n relativamente più spesse (dette collettore ed emettitore), mentre un BJT di tipo pnp è formato da una base drogata di tipo p e un collettore e un emettitore di tipo n.





Fig. n.2


La differenza tra npn e pnp è evidenziata graficamente con il verso della freccia presso l'emittore, infatti, questa freccia simboleggia il verso della corrente nell'emittore ( vedi fig. n.2).
In figura n.1 è riportato un sistema idraulico che per analogia simula il funzionamento del BJT.

mercoledì 16 giugno 2010

martedì 15 giugno 2010

Arrivano AM-OLED dalla Cina

La Cina Visionox vuole passare dalla produzione di display OLED a matrice passiva a quella di schermi OLED a matrice attiva detti AM-OLED.
AM-OLED è una tecnologia per schermi piatti flessibili, nel caso di costruzioni di display a matrice attiva, si deve progettare una struttura di transistor ed integrarla all’interno del display. Tale struttura è composta da almeno due transistor per ciascun pixel, che sono connessi in sequenza alle linee anodiche e catodiche in modo da tenere attivo ciascun pixel fino al periodo di scansione successivo.





Negli ultimi mesi Visionox ha rotto il silenzio e ha annunciato la sua intenzione di aprirsi al mercato OLED, producendo schermi AM-OLED, con l’obiettivo di diventare la prima produttrice di questa tipologia di display in Cina, e di superare in fatturato la coreana Samsung Mobile Display che è il leader mondiale nella produzione di OLED.
Gli impianti, che sono attualmente in fase di test, produrranno inizialmente modelli con diagonali da 3 a 12 pollici per poi passare alla realizzazione delle versioni da 12 a 17 pollici.

La realtà aumentata prevista da Nokia

La realtà aumentata, in inglese augmented reality, consiste nel sovrapporre alla realtà percepita da un soggetto utilizzatore una realtà virtuale generata dal computer, in altre parole la realtà aumentata è l’integrazione in tempo reale di oggetti virtuali inseriti all’interno di una scena reale.
Quanto detto rappresenta l’operatività di un sistema di grafica interattiva che permette di intervenire su un flusso di immagini video live, modificando la realtà con l’introduzione, in tempo reale, di contenuti ed animazioni virtuali.




Fonte video: You tube (keivan97)

lunedì 14 giugno 2010

NanotechItaly 2010: call for papers





Per coloro che fossero interessati ad effettuare una presentazione orale o ad esporre un poster, si invita ad inviare una sintesi del loro contributo entro il 15 giugno 2010, secondo le istruzioni indicate sul sito nella sezione Call for Papers.


domenica 13 giugno 2010

iPad: test anti graffio?

Inutili “stress test” tentano di oscurare i prodotti innovativi che Apple commercializza, infatti, accanirsi con improbabili prove anti graffio lascia alquanto perplessi.
Il motivo di questi video ha una sua ragione nel linkbaiting e nella massimizzazione delle pageviews.
Si consiglia pertanto ai lettori, dopo aver acquistato l’iPad di usarlo con cura.




Fonte video: You tube (ZAGGTV )

Dieci alla meno nove è media partner di NanotechItaly2010

Si consolida la collaborazione tra Veneto Nanotech, il polo di eccellenza internazionale nella ricerca applicata al settore delle nanotecnologie, ed il blog tematico “ Dieci alla meno nove” che da più di un anno racconta l’evoluzione del nanotech in Italia.




NanotechItaly2010 è il convegno internazionale, dedicato alle nanotecnologie, organizzato congiuntamente da AIRI/Nanotec IT, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e Veneto Nanotech, dove parteciperanno i rappresentanti delle più importanti realtà italiane impegnate nel settore e molti esperti di fama riconosciuta provenienti da vari Paesi.
In questo contesto “ Dieci alla meno nove” terrà aggiornati i suoi lettori su tutte le notizie riguardanti questo importantissimo evento di innovazione tecnologica sul nanotech.





Per il momento la redazione di “ Dieci alla meno nove” ha preparato all’inizio della colonna di destra un banner di NanotechItaly2010 ed un elenco degli articoli sull’evento in modo di agevolare l’informazione ai visitatori del blog.

sabato 12 giugno 2010

Oggi OLED domani OLET

Gli OLET (Organic Light Emitting Transistor ) hanno potenzialmente una efficienza luminosa migliore rispetto a quella degli OLED (Organic Light Emitting Diode ) , che ad oggi rappresentano la tecnologia elettroluminescente organica più sviluppata.
La tecnologia OLED formata da strutture a diodo verticale in cui 4-6 strati di materiali organici diversi sono depositati in sequenza uno dopo l'altro e racchiusi tra due elettrodi conduttivi.
Infatti, un display OLED è composto da vari strati sovrapposti, al primo strato trasparente, avente funzioni protettive, è applicato uno strato conduttivo trasparente con funzioni da anodo; ai primi due vengono aggiunti 3 strati organici, uno per l'iniezione delle lacune, uno per il trasporto di elettroni, ed in mezzo a questi i tre materiali elettroluminescenti (rosso, verde e blu),infine, viene deposto uno strato riflettente che funge da catodo.








Il fattore che può ostacolare lo sviluppo industriale dell’attuale tecnologia illuminotecnica sta nel fatto che la complessità della struttura del dispositivo OLED necessaria a garantire prestazioni compatibili con i requisiti di mercato ha un impatto negativo sui costi.
La nuova struttura OLET consiste di tre strati, nel primo strato scorrono lacune, con carica positiva; nel terzo strato elettroni, con carica negativa; il secondo è uno strato di ricombinazione che emette fotoni. La luce, al contrario della tecnologia OLED, viene emessa come una striscia lungo lo strato di ricombinazione, aumentando l’efficienza del 20-30%.
Per questo motivo gli OLET possono consentire applicazioni strategiche nel mercato degli illuminatori a stato solido. Le applicazioni già fattibili potrebbero avvenire in settori a elevato valore aggiunto, come il design, lo stile, l'architettura, l'arredamento, la moda.

venerdì 11 giugno 2010

VEGA la City Tecnologica di Venezia

Il Parco Tecnologico Scientifico VEGA di Venezia Marghera è un centro per l’innovazione che accoglie da tempo aziende e start-up.
VEGA, VEnice Gateway for Science and Technology, è la City Tecnologica e dell'Innovazione di Venezia, un network tra Università, Centri di Eccellenza ed il settore produttivo per favorire la competitività delle imprese sul mercato nazionale ed internazionale.
I soci fondatori di VEGA sono:
• API Servizi Srl
• Comune di Venezia
• Confederazione Nazionale Artigiani di Venezia
• Consorzio Venezia Ricerche
• EniChem SpA
• Istituto Universitario Architettura di Venezia (IUAV)
• Provincia di Venezia
• SIVE Srl
• Unione Provinciale Artigiani di Venezia
• Università Ca' Foscari di Venezia
• Veneto Innovazione SpA




Fonte video: You tube (VEGAPST)

Morph: il telefono trasparente ed autopulente

Sono molteplici i progetti in fase di sviluppo che Nokia e il polo universitario di Cambridge stanno sviluppando.
Tra questi progetti Morph è un telefono mobile futuristico allungabile, flessibile, e trasformabile in svariate forme diverse tra loro. Attraverso l’utilizzo delle nanotecnologie, i componenti di questo telefono innovativo sono completamente trasparenti e la superficie del dispositivo è autopulente.
Nel video proposto si possono osservare le potenziali novità del prodotto firmato Nokia.

giovedì 10 giugno 2010

Mancano 6 giorni al Nanoforum di Torino

Sono numerose le personalità di spicco coinvolte al prossimo Nanoforum 2010, la mostra convegno dedicata alle nanotecnologie che si svolgerà a Torino il 16 e 17 giugno, tra queste l’autorità della nanoscienza giapponese Masayoshi Esashi: premiato nel 2006 con il Nastro Viola e Direttore del Micro System Integration Center della Tohoku University.
Confermate inoltre la presenza di Christos Tokamanis, capo dell’unità operativa “Nano e Scienze e Tecnologie convergenti” presso la Comunità Europea, Nevio Di Giusto, Amministratore Delegato del Centro Ricerche FIAT e Jaideep Raje - Senior Analyst di Lux Research.

Nokia Morph: Le nanotecnologie applicate alla telefonia mobile.

Nokia Morph è un concept presentato alla mostra "Design and The Elastic Mind" svolta presso il Museum of Modern Art (MOMA) di New York.





Questo prototipo è frutto della collaborazione tra Nokia Research Center e il Cambridge Nanoscience Centre.
Nokia ha intenzione di inserire nei suoi telefonini tutti i possibili utilizzi delle nanotecnologie, tra cui una lastra di un materiale trasparente che consentirebbe al prodotto finlandese di essere deformabile e di memorizzare la forma assunta.

....e ora iPhone 4G

La presentazione dell' iPhone 4G, che si è tenuta il 7 giugno alla WWDC 2010, ha evidenziato l'elevato gradimento da parte dei cultori Apple, con particolare riferimento alle sue ultime caratteristiche come il giroscopio, lo schermo migliore, l' antenna potenziata e la fotocamera perfezionata.




Fonte video: You tube ( kd1029 )

mercoledì 9 giugno 2010

Pelton, Francis e Kaplan: Le turbine dell’idroelettrico

Turbina idraulica è un dispositivo meccanico atto a trasformare l'energia, potenziale o cinetica, di un liquido in energia meccanica.
La Turbina Pelton è utilizzata per grandi salti (maggiori di 15 m, di solito tra i 300 e i 1400 m) e piccole portate (inferiori a 50 m³/s).
La turbina Francis è una turbina a reazione che viene impiegata in corsi d'acqua con dislivelli da 10 m fino a 300÷400 m e portate da 2÷3 m³/s fino a 40÷50 m³/s.
La turbina Kaplan è una turbina idraulica a reazione che sfrutta piccoli dislivelli, fino a qualche decina di metri, ma con grandi portate, da qualche decina di m³/s fino a valori di gran lunga superiori.




Fonte video: You tube (joansubirats)

Dedicato ai miei studenti che stanno preparando l'esame di stato come periti elettrotecnici.

Non sempre l’innovazione tecnologica è costruttiva



Fonte video: You tube (dico87)

martedì 8 giugno 2010

NanotechItaly 2010: appuntamento con l’innovazione tecnologica

NanotechItaly 2010 è una conferenza internazionale che affronterà il vasto ambito delle nanotecnologie in ordine allo stato dell'arte e alle prospettive, dal 20 al 22 ottobre 2010, presso il Centro Congressi dell’Hotel NH Laguna Palace di Venezia Mestre (vle Ancona 2), diventando un occasione d’incontro di conoscenze e competenze nanotech, unica nel suo genere. (si da notizia che il 15 giugno scade la fase dedicata alla “ call for papers “)



Gli organizzatori di questo importante evento nanotech sono: l’AIRI/Nanotec IT associazione nata nel 1974 per promuovere lo sviluppo della ricerca e dell’innovazione industriale e stimolare la collaborazione tra settore privato e pubblico, il Nanotec IT- Centro Italiano per le Nanotecnologie - creato nel 2003 da AIRI, che si pone come punto di riferimento nazionale sulle nanotecnologie, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), ente pubblico nazionale con il compito di svolgere, promuovere, diffondere, trasferire e valorizzare attività di ricerca nei principali settori di sviluppo delle conoscenze e delle loro applicazioni per lo sviluppo scientifico, tecnologico, economico e sociale del nostro Paese, ed infine, ma non per ultima, Veneto Nanotech creata nel 2003 dopo un’attenta valutazione ed analisi sulle necessità di innovazione e di trasferimento tecnologico della realtà imprenditoriale italiana, ponendosi come interlocutore a livello istituzionale e come referente per le aziende ed istituti di ricerca interessati ad innovare, per creare prodotti a contenuto sempre più tecnologico. Questo irrinunciabile appuntamento con le nanotecnologie, forte del successo delle passate edizioni (Nanotec2008.it e Nanotec2009.it), manterrà il focus sulle applicazioni ampliando gli obiettivi ed i contenuti, che riportiamo di seguito.

Obiettivi del convegno:

• fornire un quadro completo circa attività, prospettive ed esigenze delle nanotecnologie in Italia;
• presentare gli sviluppi più recenti e le tendenze, a livello mondiale, per ciò che riguarda ricerca, applicazioni e governance;
• promuovere il confronto tra i rappresentanti dell'industria, della ricerca pubblica, della comunità finanziaria e degli enti governativi per lo sviluppo delle nanotecnologie e facilitare la cooperazione tra le parti.

Tematiche del Convegno:

Governance delle nanotecnologie
• Nanotecnologie e chimica
• Nanomateriali
• Nanotecnologie per lo sviluppo sostenibile (energia, trasporti, ambiente)
• Nanotecnologie per il settore medicale
• Nanotecnologie per tessuti e abbigliamento
.

Inoltre una particolare attenzione sarà rivolta al networking, per favorire opportunità di trasferimento tecnologico, collaborazione e sviluppo tra i partecipanti.

iPhone 3, iPad, iPhone 4: questione dimensionale?

L’azienda di Cupertino cominciò la sua rincorsa al primato della comunicazione nella telefonia mobile con il lancio dell’iPhone 3, successivamente qualche settimana fa con la irruente uscita sul mercato dell’iPad si è parlato diffusamente di un grande ( nelle dimensioni ) iPhone, oggi con la presentazione ufficiale dell’iPhone 4 il telefonino della Apple diventa un mini iPad.





I prodotti Apple prima crescono poi si riducono, è solo una questione di dimensioni ?

iPhone 4 e la storia Apple continua

La versione iphone 4 da 16GB, costerà intorno ai 199 dollari, mentre 299 dollari sono necessari per l’acquisto di un 32GB.



Il fatto più importante non è il prezzo, ma i tempi di uscita del nuovo prodotto Apple.
Negli Stati Uniti, in Francia, Germania, Giappone e Regno Unito, il nuovo dispositivo marchiato Mela sarà commercializzato a partire dal 24 Giugno, mentre negli altri Paesi, compresa l’Italia, iPhone 4 arriverà a Luglio.

Centrali geotermiche

Il termine “geotermico” deriva dal greco “gê” e termòs ed ha il significato letterale di calore della terra, infatti, le centrali geotermiche sfruttano il calore proveniente dalle profondità terrestri, dove attraverso le rotture degli strati rocciosi, dovute ad assestamenti della crosta terrestre, le acque e i vapori riscaldatisi in profondità salgono verso la superficie e quindi utilizzati per produrre energia elettrica.



Fonte immagine: http://www.rosarioberardi.it

Nel caso in cui il vapore è presente ad una temperatura elevata pari a circa 200°-300°C, viene incanalato direttamente verso la turbina dove avviene la trasformazione da energia cinetica in energia meccanica di rotazione.
L'asse della turbina, come di consuetudine, è collegato coassialmente al rotore dell'alternatore che, ruotando, trasforma l'energia meccanica rotazionale in energia elettrica alternata, la quale a sua volta è trasmessa ad un trasformatore elettrico trifase.
Il trasformatore trifase innalza, a parità di potenza, il valore della tensione e la immette nella rete elettrica di distribuzione.
Nel caso in cui la temperatura del vapore sia bassa, il calore prodotto viene utilizzato per portare all'evaporazione, in uno scambiatore apposito, un altro liquido (vedi lo schema presentato in questo articolo ).
Il vapore generato sarà convogliato a sua volta nella turbina, riproponendo i passaggi sopra descritti.
Interessante è osservare il video sotto riportato, dove si presenta un’animazione di quanto detto.



Fonte video: You tube (Googleorg)

Ulteriori approfondimenti in merito si possono trovare nel vblog " VEDERE PER CREDERE":

VEDERE PER CREDERE

lunedì 7 giugno 2010

Stomaco batte cervello

Stomaco, inteso come analisi di manufatti gastronomici, e cervello, inteso come studio delle scienze matematiche e fisiche, in questo post si incontrano in un duello all’ultimo link.
Osservando le classifiche di wikio si vuole osservare un confronto tra il settore scienza e il settore gastronomia.
Nel primo comanda il blog “ Scienza in cucina”, mentre nel secondo lo stesso blog si trova al sesto posto, evidenziando di fatto come siano più visitati i siti del buon mangiare.
In conclusione azzardo nel dire, al di fuori da ogni polemica, che è meglio una bella tavola imbandita di leccornie di ogni genere, che una scrivania stracolma di libri scientifici, ovvero stomaco batte cervello.

Agoravox Italia vola nella classifica Blogbabel

Da settembre 2008, AgoraVox Italia è a tutti gli effetti una nuova fonte di informazione che si affianca ai media tradizionali. Una fonte che cerca di dare una visione alternativa, dal basso, grazie all'impegno dei suoi reporter che sono distribuiti in tutta Italia.
Da qualche settimana, questo giornale on line che occupa uno spazio non alternativo ma complementare al giornalismo professionale, si trova nella classifica generale di Blogbabel.
Ultimamente la posizione in classifica di Agoravox Italia è passata dalla 126 posizione alla 64 posizione, creando i presupposti di una veloce cavalcata verso le prime posizioni della classifica Blogbabel.






Blogbabel è il portale che mostra le statistiche dei blog italiani. La sua classifica è una somma pesata dei risultati di query (Il termine query, in informatica, è utilizzato per indicare l'interrogazione di un database nel compiere determinate operazioni) fatte su diversi motori di ricerca, normalizzata sui valori di massimo.
Somma pesata vuol dire che ad ogni motore di ricerca si associa un certo peso, questo peso sarà poi moltiplicato al risultato ottenuto dal blog sul motore stesso, in altre parole se per Google il peso è 0.70 ed il blog ottiene 2 punti la somma pesata sarà pari a 0.70 * 2 = 1.4


La redazione di " Dieci alla meno nove " mette in risalto questo ottimo risultato conseguito da Agoravox Italia in quanto già dal febbraio del 2009 collabora con la stessa, pubblicandovi nelle sue pagine quasi 50 articoli sulle nanotecnologie oltre al suo costante impegno nella moderazione dei più interessanti articoli di tecnologia e scienza.

domenica 6 giugno 2010

Dalla russia iPhone taroccati

Di vero c'è solo l'involucro, mentre la scheda elettronica interna è totalmente contraffatta.





Dalle foto si evince l'inganno ai danni di chi compra incautamente, e della società di Cupertino dal punto di vista dell'immagine.

Vetro nanotech contro lo sporco più sporco

Il video mostra il parabrezza di un automobile avente un trattamento nanotech per metà della sua superficie, le differenze tra il vetro trattato e quello originale, sono visibili a tutti, rendendo intuibile l’utilità applicativa dell’innovazione nanotecnologica proposta.



Fonte video: You tube (Kenjini)

Si allarga la redazione di " Dieci alla meno nove"

Due nuove collaborazioni arricchiscono le competenze della redazione del blog " Dieci alla meno nove", la prima del Prof Doriano Ficara, detto il mago Monregalese di flash, di cui riportiamo l'ultimo lavoro eseguito per una scuola del cuneese;

DORIANO FICARA

la seconda del Sign. Alfredo La Bella responsabile delle iscrizioni su Facebook del gruppo " Amici delle nanotecnologie " che ad oggi ha superato quota 150 iscrizioni.

AMICI DELLE NANOTECNOLOGIE

Un benvenuto ai nuovi entrati ed un augurio di buon lavoro nel nome della divulgazione scientifica.

sabato 5 giugno 2010

" Dieci alla meno nove" entra nella Top 1000 di Wikio



Nella classifica generale di Wikio " Dieci alla meno nove" si posiziona al posto n.674 dal n. 1110 del mese di maggio, entrando con largo margine nella Top 1000 della società francese.
Nello stesso tempo, nella speciale classifica della scienza, si riconferma all'interno della Top 20 con il quindicesimo posto.
Come ultima notizia si evidenzia che "il Post", giornale on line diretto da Luca Sofri, ha inserito nelle sue pagine di tecnologia l'articolo di "Dieci alla meno nove" dal titolo " Come assemblare un supercomputer", aumentando conseguentemente le visite al blog.

il Post

Per questi risultati insperati si ringraziano i lettori, che hanno sostenuto tutte le iniziative del blog.

In attesa delle nuove classifiche di Wikio

Oggi saranno aggiornate le classifiche di Wikio, dopo che un paio di giorni fa sono uscite le anticipazioni delle top 20.




Saranno aggiornate le posizione di "Dieci alla meno nove" e del suo Vblog "VEDERE PER CREDERE", seguirà in giornata un nuovo post sull'argomento.

Nanomedicina per allungare la vita

Le applicazioni della nanotecnologia in campo medico vanno dall'uso dei nanomateriali alla formulazione di nuovi sistemi per la somministrazione dei farmaci.
Significative sono le sperimentazioni di nanotecnologie per contrastare l’infarto, il cancro ed l’AIDS.
La ricerca nella nanomedicina studia da anni sul come veicolare in maniera specifica il farmaco contro le cellule malate senza interferire con quelle sane; progetta sistemi basati su micro-sensori in grado di rilevare DNA ed enzimi per migliorare la diagnosi precoce, e costruisce materiali auto assemblanti e nano strutturati capaci di aiutare la medicina rigenerativa, in altre parole costruisce materiali che hanno la capacità di ricreare organi danneggiati.
Nel video proposto si può osservare un animazione su alcuni punti sopra descritti:




Fonte video: You tube (chrislesueur)

venerdì 4 giugno 2010

Un Ibm P575 Power 6 per ben figurare

Nella nuova classifica Top500, che elenca e cataloga i 500 supercalcolatori più potenti al mondo, presentata quest’anno all'International supercomputing conference di Amburgo in Germania, vede gli Usa ancora saldamente in testa con i 1.105 Petaflop/s, ovvero un milione di miliardi di operazioni al secondo, mentre l’Italia si piazza al posto n.46.







L'Italia in questo modo fa un balzo in avanti dalla 177ma alla 46ma posizione grazie al nuovo Sp6 del Cineca, un Ibm P575 Power 6 da 100 Teraflop/s di potenza di picco.

Intervista al Prof Vincenzo Balzani



Fonte video: You tube (eniscuolachannel)

Vincenzo Balzani (Forlimpopoli, 15 novembre 1936) è un chimico italiano.
Si laurea all'Università di Bologna nel 1960. Dal 1963 è assistente universitario fino al 1969 quando diventa professore.
I suoi primi studi riguardano la fotochimica dei complessi metallici; a partire dal 1984 inizia ad interessarsi alle proprietà fotochimiche di addotti supramolecolari. Le sue ricerche portano ad importanti risultati nel campo delle nanotecnologie.
Ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali come la medaglia Cannizzaro della Società Chimica Italiana, dal 1992 è membro dell'Accademia dei Lincei.
Dal 2004 inoltre è membro del Comitato dei garanti della Scuola Galileiana di Studi Superiori.

Fonte: Wikipedia

giovedì 3 giugno 2010

Come assemblare un supercomputer

Jaguar si conferma il supercomputer più performante al mondo, questo computer è costruito dall'americana Cray di stanza al Department of Energy's Oak Ridge Leadership Computing Facility del Tennessee. Jaguar è capace di un picco teorico di 2.3 petaflop al secondo, ed è basato su un mix di processori IBM PowerXCell e Opteron, per una potenza media di calcolo di 1.7 petaflop/s.



Fonte video: You tube (nccsjaguar)

Top 20 scienza giugno di Wikio

CLASSIFICA MESE DI GIUGNO

1 Scienza in Cucina

2 Bioetica

3 Science Backstage

4 Scientificando

5 Gravità Zero

6 Keplero

7 Matem@ticaMente

8 Rudi Matematici

9 Popinga

10 AstronomicaMentis

11 Tecnoetica

12 Made in Italy

13 Gli studenti di oggi

14 Blog di Giorgio Israel

15 Dieci alla meno nove

16 scienzeedintorni

17 Questione della decisione

18 L'Osmosi delle Idee

19 L'estinto

20 Oca sapiens



Le novità sono:

1. Esce dalla classifica il blog “Notiziole di mau”, che nella classifica di maggio era al primo posto
2. Una sola new entry: il blog “ L’estinto”
3. Nuovo primo posto per il blog “ Scienze in cucina”

Per il resto si evidenzia un consolidamento delle posizioni del mese precedente che conferma l’ottimo lavoro sulla divulgazione scientifica dei blog presenti in classifica.

mercoledì 2 giugno 2010

Premio Topblog 2010

Il blog " Dieci alla meno nove" è stato invitato a partecipare al premio Topblog 2010 nella categoria blog di tecnologia.
Il sito organizzatore ha sede in Brasile, ed è visitabile al seguente indirizzo web:

http://www.topblog.com.br/2010/index.php?pg=Home

Per ulteriori informazioni è utile vedere il seguente filmato, che riporta alcune fasi della premiazione dello scorsa edizione:



Fonte video: You tube (crispassinato)

martedì 1 giugno 2010