lunedì 21 settembre 2020

Scuola sospende le lezioni per mancanza di professori


“L’istituto d’istruzione superiore Aldini Valeriani – Sirani di Bologna ha comunicato, con una circolare, che le lezioni sono sospese perché mancano i docenti. A causa della mancata nomina di personale docente – si legge nella circolare -, è stata disposta la sospensione delle attività didattiche”. Questo è quanto scritto in un articolo pubblicato da OrizzonteScuola

Nelle scuole si attende il test veloce della saliva


La partita contro il coronavirus nei lunghi mesi che ci separano dall'arrivo del vaccino, si giocherà con la diagnosi veloce. Le scuole sono già le candidate naturali per l'utilizzo di uno dei più attesi: il test veloce della saliva. La Regione Lazio è in attesa dell'ok dell'istituto delle malattie infettive Spallanzani di Roma, per dare il via all'attività di screening attraverso i test rapidi salivari utili all'identificazione del virus SARS CoV-2.

domenica 20 settembre 2020

Gli insegnanti del sud non accettano incarichi al nord per paura di un nuovo lockdown


Quest’anno poi da chi era abituato a fare le valigie e trasferirsi in Veneto dal Sud per lavorare stanno arrivando molti «no, grazie». Un problema in più che si accoda al già annoso tema della carenza di insegnanti (nel sostegno in Veneto è da anni che il mondo della scuola denuncia carenze strutturali e chiede l’attivazione di corsi abilitanti alle Università). A tal riguardo la Cgil Scuola Sicilia dice: «Il Covid ha cambiato le cose i precari hanno tra i 40 e i 50 anni, adulti cioè con famiglia: con il rischio di non riuscire a rientrare a casa se torna il lockdown non si trasferiscono».


Banchi con le rotelle consegnati in una scuola chiusa da dieci anni


La storia strutturale del Plesso 'Mazzacurati' di Roma, in zona Corviale, fonda le proprie radici su lunghi lavori di ristrutturazione dell'istituto che ne hanno determinato la chiusura da una decina di anni . Recentemente questa scuola chiusa al pubblico ha visto arrivare anche i banchi innovativi anti Covid, ma nulla si sa ancora sulla sua data di riapertura. Per questo, come decrive puntualmente il Corriere della Sera, motivo un gruppo di residenti, tra cui docenti e famiglie, si è dato appuntamento davanti i cancelli per chiedere l'apertura della scuola. "C'è un rimpallo di responsabilità sulla riapertura, da quello che sappiamo mancano collaudi e una piccola parte da ristrutturare, però bloccata da molto tempo,

Essere ottimisti al tempo del coronavirus e riaprire le scuole in “sicurezza”


Generalmente sono ottimista, ma stavolta è più pericolosa degli scorsi mesi di lockdown. Il virus c’è, circola veloce, contagia e, basta un solo esito di tampone positivo, per mandare in quarantena intere famiglie e relative persone aventi contatti pregressi. Ciò accade nelle città ed è ancora più prevedibile e preoccupante nei piccoli centri abitati e paesi. Non oso pensare oltre. Il 24 settembre riapriranno le scuole anche in Sicilia, anzi, alcuni istituti hanno già iniziato il 14 settembre ponendo in essere il rispetto dei protocolli di sicurezza indicati e distribuendo mascherine, gel igienizzante-mani, guanti e visiere e nel rispetto del distanziamento sociale. I contagi però, sono in aumento esponenziale e la curva epidemiologica è in risalita. Che fare? Non avere paura? Impossibile! Avere paura è un diritto quando la salute propria e la vita sono esposti ad un altissimo rischio per se’ e per gli altri. Il vero atto di coraggio e di reale prevenzione è esserne consapevoli e coscienti. Tutti! Grandi e piccini. L’ostinazione e la superficialità mascherati dall’eccesso di zelo e/o senso del dovere stanno davvero a zero rispetto a quel contagio per cui il rischio zero non esiste. E lo sappiamo tutti. Speriamo non sia la fine del mondo.


Annamaria Milano

sabato 19 settembre 2020

Mario Pittoni: il Ministro dovrebbe rimandare i concorsi per gli insegnanti


Il senatore Mario Pittoni, responsabile Scuola  della Lega e vice presidente della commissione Cultura a palazzo Madama, in riferimento ai concorsi , si scaglia contro la Ministra Azzolina con queste parole: “Il ministro Azzolina dovrebbe rimandare i concorsi per gli insegnanti, non solo perché non producono figure  utilizzabili nell’attuale anno scolastico, ma pure perché lanciare concorsi in piena emergenza Covid invece di stabilizzare docenti da tempo in attesa nelle graduatorie (come chiedono due nostri  emendamenti riproposti per il decreto Agosto in discussione al Senato), sottrae all’assegnazione decine di migliaia di cattedre, in quanto destinate al concorso ordinario tutt’altro che prioritario in  questa fase e che non si sa quando potrebbe concludersi “.


Fonte 

Bimba positiva al Covid: genitori degli studenti della scuola conoscono l'episodio con il sistema del pettegolezzo

 


Lo scorso giovedì è arrivato l’esito di positività al Covid in una scuola di Lodi. Da questo esito è scattata la messa in quarantena dell’intera classe, composta da una ventina di bambini, maestre comprese. L’unico annuncio ufficiale ai genitori è stata la cancellazione del tempo prolungato pomeridiano. In altre parole niente più mensa per l’intera settimana dal 21 al 28 settembre, per due classi (rossa e gialla), a causa della "carenza di organico".  I genitori si lamentano per la carenza di informazioni sull'episodio. Infatti,  invece che con un cartello o una nota informativa, come avrebbe dovuto essere, abbiamo saputo del contagio da altre mamme con il sistema del pettegolezzo