DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

mercoledì 25 agosto 2010

Centro europeo di Nanomedicina



Fonte immagine: http://www.guidoelettrico.com/wp-content/uploads/2009/09/cartina-italia-regione_Lombardia.png


Vista l’importanza dell'integrazione tra ricerca privata, svolta in azienda, e ricerca accademica, realizzata negli atenei e nei centri pubblici, nasce l’idea di formare una fondazione sulla ricerca nanotech applicata alla medicina.
Sotto questi auspici nasce il 23 luglio 2009, dalla collaborazione di 10 centri di ricerca pubblici e privati lombardi con il patrocinio e il sostegno finanziario della Regione Lombardia, la Fondazione “Centro europeo di Nanomedicina”.
Questi 10 centri di ricerca sono:

 Fondazione IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare)
 Fondazione IRCCS “Ospedale Maggiore policlinico Mangiagalli e Regina Elena”
 Fondazione “Scuola Europea di Medicina Molecolare” (SEMM)
 Genextra S.p.A.
 Istituto Europeo di Oncologia” (IEO)
 Istituto Neurologico Carlo Besta
 Politecnico di Milano
 STMicroelectronics S.r.l.
 Università degli Studi di Milano
 Università degli Studi di Pavia

Hanno inoltre formalmente richiesto di aderire la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori di Milano, il Policlinico San Matteo di Pavia, la Fondazione Salvatore Maugeri di Pavia, la Fondazione San Raffaele di Milano e l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
La Fondazione Centro Europeo di Nanomedicina (CEN), sarà coordinata dal professor Francesco Stellacci che lavora da quasi 10 anni nell’ambito delle tecniche avanzate di nanomedicina presso il Massachussetts Institute of Technology di Boston, uno dei più prestigiosi istituti di ricerca statunitensi.

Nessun commento:

Posta un commento