DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

venerdì 24 settembre 2010

Nanotubi killer ?



Fonte immagine: http://www.rivistaindipendenza.org/images/gaza_strip_map.gif


Circola da qualche tempo su internet la notizia di nuove armi chimiche formate da innovative leghe basate su nanotubi di carbonio.
La notizia va approfondita, ma è data per certa un’analisi microscopica, di 3 frammenti di ordigni trovati a Gaza, che ha rivelato la presenza di nano tubi di carbonio, cavi , sui quali sono state riscontrate sostanze chimiche , con una particolare rilevanza di magnesio.
La presenza di nano tubi di carbonio, potrebbe aumentare fino 5 volte la potenza del materiale chimico inserito nell'ordigno, riducendone di conseguenza il proprio peso.
Si ricorda che il corpo del nanotubo è formato da soli esagoni, mentre le strutture di chiusura sono formate sia da esagoni che da pentagoni, esattamente come i fullereni. Per questa ragione i nanotubi possono essere considerati come una specie di fullereni giganti.

1 commento:

  1. I nanotubi di carbonio sono incredibilmente versatili, un materiale prodigioso sensibile ai campi elettrici e modellabile a volontà. Secondo me finora (dal 1985 credo), hanno solo mostrato una piccola frazione delle loro potenziali applicazioni, e si svilupperanno soprattutto nel campo energetico e ambientale, almeno spero che prevalgano rispetto al bellico.
    Ne ho fatto un breve cenno in un mio pezzo, dove vengono sfruttati per aumentare l'efficienza e l'efficacia di depurazione biologica destinato ai paesi in via di sviluppo. Se vuoi curiosare: http://gifh.wordpress.com/2010/09/19/cotone-nanotech-e-alberi-dei-miracoli-nuove-frontiere-nella-depurazione-delle-acque/

    RispondiElimina