DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

domenica 12 dicembre 2010

Carica di un condensatore



Fonte immagine: http://www.dinoxpc.com/Guide/Elettronica/Modding/images/condensatori_vari.jpg


Il condensatore o capacitore è un componente elettrico che immagazzina l'energia in un campo elettrostatico, accumulando al suo interno una certa quantità di carica elettrica, e ogni volta che abbiamo a che fare con due conduttori di forma arbitraria detti piatti o armature, possiamo parlare di condensatore.
Infatti, il condensatore è un oggetto formato da due piastre (o armature) caricate in modo opposto (stessa densità, ma con segno opposto) poste ad una distanza d e separate da un mezzo isolante chiamato dielettrico.
La carica di un condensatore in un circuito elettrico è il processo mediante il quale le cariche si accumulano sulle armature di un condensatore in seguito all'applicazione di una differenza di potenziale.
La carica elettrica q, accumulata al variare del tempo sulle armature del condensatore, da un valore nullo tende al valore CV, dove C è la capacità del condensatore e V la differenza di potenziale ai capi del generatore.
L'intensità i della corrente elettrica, durante il processo di carica, partendo dal valore iniziale V/R, tende ad annullarsi ( R è il valore della resistenza del circuito elettrico considerato ).
La differenza di potenziale che si instaura tra le armature del condensatore al variare del tempo, da un valore nullo tende al valore V.


Wikio

Nessun commento:

Posta un commento