DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

domenica 11 aprile 2010

Vernice antigraffio

La scienza che studia l'attrito, la lubrificazione e l'usura di superfici a contatto e in moto relativo tra loro è denominata tribologia. Il suo nome deriva dal greco 'Τριβος' ("tribos") che tradotto significa 'strofinamento' e 'λόγος'("logos") che vuol dire 'ragionamento'.
Questa nuova applicazione della nanotecnologia, permette di realizzare vernici più resistenti ai graffi, infatti, microscopiche particelle ceramiche si induriscono nel forno del reparto verniciatura formando una rete incrociata talmente fitta da proteggere la vernice stessa dai graffi provocati, ad esempio, dalle spazzole di un autolavaggio.
Le particelle si legano tra di loro in modo da creare sulla superficie della vernice una rete molto densa, uniformemente strutturata, in questo modo le nano polveri che di solito, per queste applicazioni, sono a base di ossido di Ferro o di diossido di Titanio, conferiscono alle vernici nelle quali vengono disperse migliori proprietà tribologiche, in altre parole una miglior resistenza al graffio.
Nel video sotto riportato si può osservare come la vernice graffiata viene automaticamente rigenerata.



Fonte video: You Tube (Test della resistenza della vernice antigraffio dell'alimentatore Coolermaster UCP 900W )

Nessun commento:

Posta un commento