DIECI ALLA MENO NOVE CONSIGLIA LA LETTURA DELLA RIVISTA:

giovedì 30 dicembre 2010

mercoledì 29 dicembre 2010

Progetto Player per lo sviluppo d’impresa e l’auto imprenditorialità giovanile




Fonte immagine: http://mac-innovabic.it/img/partner/01.jpg




Innova BIC, in collaborazione con prestigiose università ed agenzie per l’innovazione europee, si accinge a lanciare sul territorio italiano il progetto PLAYER che nasce all’interno dell’iniziativa supportata dalla Commissione Europea denominata CIP – Entrepreneurship, volta a favorire lo Innova BIC, in collaborazione con prestigiose università ed agenzie per l’innovazione europee, si accinge a lanciare sul territorio italiano il progetto PLAYER che nasce all’interno dell’iniziativa supportata dalla Commissione Europea denominata CIP – Entrepreneurship, volta a favorire lo sviluppo d’impresa e l’auto imprenditorialità nei giovani.
L'obiettivo di PLAYER è di favorire la mentalità imprenditoriale del giovane utente e stimolarne l’autoimpiego, al di fuori del contesto strettamente educativo. Per raggiungere questo obiettivo si è deciso di utilizzare un approccio ludico, grazie allo sviluppo di un processo ludico/educativo online basato su Facebook e Second Life, social network con cui i giovani hanno più familiarità.
Complessivamente verranno chiamati a partecipare alla competizione on line di PLAYER circa 3.500 giovani in Europa che, oltre tutto, avranno l’occasione di intraprende un percorso educativo e di entrare in contatto con i propri coetanei europei, stimolando al tempo stesso la loro fantasia e conoscenza della lingua inglese.
Dopo l’accesso a Facebook, i giovani potranno registrarsi su PLAYER e iniziare la competizione inserendo la propria idea imprenditoriale innovativa, supportandola con video e immagini e sviluppandola ulteriormente attraverso un percorso interattivo che porterà alla definizione di un business plan. L’idea imprenditoriale potrà essere visionata e votata da ragazzi di altri Stati della Comunità Europea che a loro volta avranno inserito altre idee nel sistema. Il sistema incoraggerà lo scambio di idee, collaborazioni e relazioni, arricchendo le singole idee e favorendo un ambiente cooperativo. La prima idea imprenditoriale classificata a livello nazionale e la prima a livello europeo che avranno raccolto più voti verranno premiati con un viaggio in Portogallo, dove avranno la possibilità di presentare l’idea a una platea di esperti del mondo delle imprese e della finanza. Inoltre, saranno assistiti nella fase di start up imprenditoriale.
Alla competizione di PLAYER si può accedere, dopo essersi registrati su Facebook, mediante l’indirizzo http://apps.facebook.com/player_game.

I partner del progetto, oltre ad Innova BIC, sono:

Il Centro per l’Innovazione d’Impresa di Beira Interior (Portogallo);
• L’ EBN (il network Europeo dei Centri per l’Innovazione con sede a Bruxelles);
• L’Istituto per la Ricerca Imprenditoriale dell’Università di Maribor (Slovenia);
• L’Università di Novi Sad (Serbia);
• L’Università di Tras-os-Montes ed Alto Douro (Portogallo);
• La Scuola di Alta Direzione ed Amministrazione di Barcelona (Spagna);
• Il Centro per la Conoscenza - BIC dell’Università di East London (Regno Unito).



Per maggiori informazioni:

Innova BIC Srl, Via dei Verdi, 65 – Messina
tel. 090/6010230
bic@innovabic.it
www.innovabic.it
http://player.utad.pt


Wikio

martedì 28 dicembre 2010

Intel gioca sulla leggenda di Moore

La legge di Moore è un assioma del settore elettronico in cui si afferma che il numero di transistor su un chip sarà circa il doppio ogni 18 mesi.
Per la precisione, nel 1965, Moore ipotizzò che le prestazioni dei microprocessori sarebbero raddoppiate ogni 24 mesi circa. Questa previsione si rivelò corretta per tutti gli anni ottanta. La legge, che verrà estesa per tutti gli anni novanta e resterà valida fino ai nostri giorni, viene riformulata alla fine degli anni ottanta ed elaborata nella sua forma definitiva, ovvero che le prestazione dei processori raddoppiano ogni 18 mesi.
In questo video, si evidenzia quanti hanno da tempo previsto la fine della Legge di Moore e di come la stessa continui a resistere, anche quando Intel ha iniziato a commercializzare i suoi primi transistor a 45 nm.





Fonte video: You tube ( channelintel )


Wikio

lunedì 27 dicembre 2010

Wikio Group sempre più leader in Europa




Fonte immagine: http://leblog.vendeesign.com/wp-content/uploads/2010/01/logo_nomao_5301.png



Nel secondo semestre del 2010, Wikio Group e la piattaforma di blog OverBlog si univano per sancire la nascita di un gruppo di "Social Media" pronto a imporsi come leader in Europa, successivamente è la società Nomao ad aggiungere le sue competenze al gruppo fondendosi con Wikio.
Per approfondire la notizia si consiglia il seguente link:

http://blog.wikio.it/article-nomao-una-nuova-dimensione-per-il-wikio-group-57961035.html



Wikio

sabato 25 dicembre 2010





BUON NATALE

A TUTTI I LETTORI

DI

DIECI ALLA MENO NOVE










Fonte immagine: http://www.valkiro.org/wp-content/uploads/2009/05/natale1.jpg



Wikio

venerdì 24 dicembre 2010

Nanotecnologie a base di biossido di titanio

Il Titanium dioxide si trova in natura in tre forme cristalline diverse: anastasio (I), rutilo (II), brookite (III).
Il metodo tuttora più importante per la fabbricazione del biossido di titanio è quello basato sull’attacco dell’ilmenite, con acido solforico. Il processo comprende le seguenti fasi:

1) macinazione dell’ilmenite;
2) digestione del minerale in acido solforico;
3) chiarificazione della soluzione grezza dei solfati di ferro e di titanio;
4) condizionamento della soluzione prima dell’idrolisi;
5) idrolisi del solfato di titanio;
6) separazione del precipitato dal liquido e lavaggio;
7) calcinazione del precipitato;
8) macinazione del biossido di titanio.






Fonte video: You tube ( jokeroinvention )



Wikio

giovedì 23 dicembre 2010

L'evoluzione dei media

I Social media sono diventati da qualche anno una parte integrante della società moderna e ci sono addirittura dei social network che hanno una base di utenti maggiore della popolazione di moltissimi paesi.
Per questo motivo è interessante vedere il video proposto, centrato sulla rivoluzione dei media.





Fonte video: You tube ( CasaleggioAssociati )



Wikio

mercoledì 22 dicembre 2010

Babbo Natale 2010




Fonte immagine: http://pensierini.blog.kataweb.it/files/2009/12/buon_natale_albero_di_parole.gif



In queste festività natalizie Babbo Natale ci porterà sempre di più tecnologia digitale.
Samsung Galaxy Tab ha venduto il primo milione di tablet Android.
Apple è prossima al traguardo del primo milione di Apple Tv vendute, e 10 milioni di iPad venduti nel 2010.
Amazon venderà 8 milioni di Kindle nel 2010.
Microsoft ha consegnato 1,5 milioni di Windows Phone 7.
Android ha raggiunto le 300 mila attivazioni al giorno.
Rim ha già venduto 14.2 milioni di Blackberry touchscreen.

Buon Natale tecnologico a tutti.



Wikio

martedì 21 dicembre 2010

Classifica Smartphone 2010




Fonte immagine: http://www.rctelefonia.it/images/full04.jpg


E' in aumento esponenziale il numero di cellulari con sistema operativo Android, la vera sorpresa del mercato della telefonia in questo 2010, che è diventato il vero rivale dell' OS Apple.
La classifica dei smartphone 2010 è :



  1. Samsung Galaxy S GT-I9000
  2. Apple iPhone 4
  3. HTC Desire
  4. Nokia N900
  5. Sony Xperia 10 Mini Pro



Wikio

lunedì 20 dicembre 2010

La centrale solare termodinamica "Archimede".

Progetto Archimede è il nome di un progetto relativo alla costruzione presso la centrale termoelettrica di Priolo Gargallo (SR) di una centrale solare termodinamica in grado di convogliare il calore del sole e consentire la produzione di vapore, il quale muovendo delle turbine produrrà potenza elettrica pari a 5 MW.
In altre parole il sole che rappresenta una sorgente di calore ed energia naturale, concentrando i raggi solari mediante appositi specchi verso un unico punto, determina una densità di energia calorica incrementata di 100-200 volte rispetto ad una situazione normale. L'energia termica prodotta si trasforma quindi in energia cinetica mediante normali turbine mosse dal vapore, ed infine in energia elettrica mediante gli stessi principi di una centrale elettrica tradizionale.
Si tratta di un campo solare composto da 72 collettori parabolici che concentra la luce del sole su tubazioni percorse da un nuovo fluido a base di sali in grado di accumulare calore ad alta temperatura, 550 °C, per renderlo disponibile in ogni momento della giornata e in qualsiasi condizione meteorologica.
La centrale è stata inaugurata il 14 luglio 2010.






Fonte video: You tube ( enelvideo )


Wikio

domenica 19 dicembre 2010

Hydrosolar al Scienzeinfiore 2009



Fonte immagine: http://www.scienzeinfiore.it/images/testate/intro.gif



Nell'ambito del progetto "La Primavera della Scienza", promosso dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e coordinato a livello nazionale dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano, il Science Centre Immaginario Scientifico propone da alcuni anni l'iniziativa scienzeinfiore.
Un concorso per gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado che raccoglie e premia ricerche, esperienze, lavori dedicati a temi tecno-scientifici e naturalistico-ambientali.
Nel 2009 un gruppo di studenti si è cimentato sull'analisi di un modellino di automobile ad idrogeno.
Di seguito si propone un link relativo all'esperienza fatta:

http://www.scienzeinfiore.it/detail_schede.php?recordID=135

A distanza di diciotto mesi l'esperienza viene approfondita con il progetto " Leggere, scrivere ed interpretare la scienza nel web"

sabato 18 dicembre 2010

"Alla scoperta delle nanotecnologie"




Fonte immagine: http://www.nanotec.it/nanoroadmap_conference/veneto_nanotech_new.jpg





"Alla scoperta delle nanotecnologie" è un itinerario didattico ideato e realizzato per facilitare la conoscenza e la divulgazione delle nanotecnologie e delle loro applicazioni, dall’ambito industriale alla vita quotidiana.
Il programma di questa interessante iniziativa didattica si sviluppa in tre ore di lezione, tenuta da esperti di Veneto Nanotech, comprendente presentazioni di applicazioni pratiche, con filmati e dimostrazioni, offrendo ai discenti la possibilità di toccare con mano prodotti nanostrutturati o nanotrattati.

Di seguito sono riportate alcune informazioni sull'iniziativa descritta:


Calendario delle visite: da gennaio a maggio 2011, festività escluse.
Target: studenti delle Scuole Medie Superiori (preferibile l’ultimo triennio), gruppi e associazioni pubbliche e private
Numero partecipanti: massimo 27 persone
Dove si svolge: VEGA Parco Scientifico Tecnologico di Venezia, via delle Industrie n. 9, Venezia Marghera, Aula Formazione Auriga
Orario: 10.00-13.00




Wikio

venerdì 17 dicembre 2010

La nanochimica per produrre idrogeno




Fonte immagine: http://www.cerm.unifi.it/CHGENIN1/lezione14_file/image005.jpg



La nanochimica rappresenta un'ottima soluzione per generare quantità massicce di H2, utili per alimentare grandi centri abitati e industrie. Attraverso questo sistema di conversione della radiazione solare, i raggi del Sole vengono concentrati per mezzo di specchi chiamati «eliostati» su un nanomateriale catalitico, che già a 800°C scinde l'acqua in idrogeno e ossigeno in un processo termochimico chiuso ad alta efficienza.
Si ricorda che la nanochimica è una nuova disciplina che si interessa delle proprietà uniche associate a insiemi di atomi o molecole su una scala compresa tra quella delle singole particelle elementari e quella del materiale grossolano. A questo livello, gli effetti quantistici possono essere significativi e si rendono anche possibili modi innovativi di effettuare reazioni chimiche.
Quindi attraverso l'innovazione nanotech sarà possibile l'uso di pannelli fotovoltaici associati a un elettrolizzatore, in modo da generare idrogeno da usare come combustibile «on-demand», per i sistemi di trasporto.
In elettrochimica, con il termine elettrolizzatore si indica una particolare cella elettrochimica che ha il compito di trasformare l'energia elettrica proveniente, ad esempio, da un sistema fotovoltaico in energia chimica. Tale processo è detto elettrolisi.



Wikio

giovedì 16 dicembre 2010

Catalogo 2011 di Scienza Express



Fonte immagine: http://2.bp.blogspot.com/_ANw71Jl8lEk/TPYdsWy0kRI/AAAAAAAAASc/453Udg8x1cI/s1600/scienza%2Bexpress.jpg




Scienza Express è un progetto editoriale che si propone di pubblicare libri interessanti, rigorosi, avvincenti, essenziali, economici e partecipati.


Wikio

mercoledì 15 dicembre 2010

Idrogeno: la trazione del futuro

Questo articolo vuole evidenziare l'impegno didattico di un gruppo di studenti della V A TIEL dell'IIS di Furci Siculo nella realizzazione di due video sull'autotrazione ad idrogeno, proponendo già nel titolo lo slogan per una mobilità sostenibile.
I due video parteciperanno all'iniziativa per le scuole della provincia di Messina " AMBIENTE IN PROMO: un'idea per una nuova mobilità".

Il primo video propone i singoli componenti che assemblati costituiranno un modellino in scala, pienamente funzionante, di una automobile ad idrogeno:





Il secondo video propone l'effettivo funzionamento del modellino assemblato:




Entrambe i video fanno parte di un progetto didattico approvato dal collegio docenti dell'IIS di Furci Siculo dal titolo " Leggere, scrivere ed interpretare la scienza nel web"

In conclusione si ribadisce lo slogan adottato dagli studenti per una mobilità sostenibile:

IDROGENO: LA TRAZIONE DEL FUTURO




Wikio

lunedì 13 dicembre 2010

Celle a combustibile

La struttura di una cella a combustibile è composta di tre strati sovrapposti: il primo strato è l’anodo, il secondo è l’elettrolita e, il terzo, il catodo. L’anodo e il catodo servono da catalizzatori, mentre lo strato intermedio consiste in una struttura di supporto che assorbe l’elettrolita. Nelle celle a combustibile sono usati differenti elettroliti, che possono essere liquidi, solidi, e con struttura membranosa.
Visto che una singola cella genera una tensione molto bassa, per ottenere tensioni maggiori, più celle sono impilate tra loro, creando il cosiddetto “stack”.
Il processo che si svolge in una cella a combustibile è l'inverso di quello che si attua nell'elettrolisi.
Infatti, nel processo dell’elettrolisi l’acqua, attraverso l'utilizzo di energia elettrica, è decomposta nei suoi componenti gassosi idrogeno (H2) e ossigeno (O), mentre nelle cele a combustione quando l’anodo è immerso nell’idrogeno (H2) e il catodo nell’ossigeno (O), si svolge il seguente processo: una molecola d’idrogeno si decompone in due atomi d’idrogeno con la liberazione di elettroni (e-), ed infine gli ioni di idrogeno formati migrando attraverso l’elettrolito al catodo, ossidano con l’ossigeno e formano acqua.




Fonte video: You tube ( lozioviaggiatore )


Wikio

domenica 12 dicembre 2010

Hydro solar car

Il video "Idrogeno: la trazione del futuro", svolto alcune settimane fa, da studenti del V anno di un IPIA, prende spunto dalla visione del filmato "ZERO REGIO" proposto di seguito.
Dal video si sono potuti osservare ed analizzare la descrizione delle attività, della tecnologia e dei risultati di un Progetto di sperimetazione di automobili a fuel cell, compresi il distributore e l'impianto di produzione dell'idrogeno.
Inoltre sono stati presi spunti tecnici su schemi di funzionamento, rendimenti e prospettive future di una tecnologia a impatto ambientale pari a ZERO.





Fonte video: You tube ( labtercreamn )



Wikio

Carica di un condensatore



Fonte immagine: http://www.dinoxpc.com/Guide/Elettronica/Modding/images/condensatori_vari.jpg


Il condensatore o capacitore è un componente elettrico che immagazzina l'energia in un campo elettrostatico, accumulando al suo interno una certa quantità di carica elettrica, e ogni volta che abbiamo a che fare con due conduttori di forma arbitraria detti piatti o armature, possiamo parlare di condensatore.
Infatti, il condensatore è un oggetto formato da due piastre (o armature) caricate in modo opposto (stessa densità, ma con segno opposto) poste ad una distanza d e separate da un mezzo isolante chiamato dielettrico.
La carica di un condensatore in un circuito elettrico è il processo mediante il quale le cariche si accumulano sulle armature di un condensatore in seguito all'applicazione di una differenza di potenziale.
La carica elettrica q, accumulata al variare del tempo sulle armature del condensatore, da un valore nullo tende al valore CV, dove C è la capacità del condensatore e V la differenza di potenziale ai capi del generatore.
L'intensità i della corrente elettrica, durante il processo di carica, partendo dal valore iniziale V/R, tende ad annullarsi ( R è il valore della resistenza del circuito elettrico considerato ).
La differenza di potenziale che si instaura tra le armature del condensatore al variare del tempo, da un valore nullo tende al valore V.


Wikio

sabato 11 dicembre 2010

venerdì 10 dicembre 2010

scuole-pilota NANOYOU per l'Italia

Sono state selezionate 24 scuole-pilota che saranno le prime a lanciare il progetto NANOYOU in aula. Queste scuole si trovano Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Germania, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Portogallo, Romania, UK, Slovacchia, Spagna e Turchia.
Per quanto riguarda l'Italia le scuole scelte sono 3, un istituto professionale e due istituti tecnici:

1)Istituto Istruzione Superiore G.Carducci (Ferrara)
2)ISISS "Piana di Lucca" - Liceo Scientifico "E. Majorana" (Capannori)
3)ITIS Marconi (Verona)

Il programma scolastico sarà incentrato su tre sotto-aree tematiche: Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (TIC), energia e ambiente, e medicina. Le risorse e i materiali didattici saranno a disposizione degli educatori, così come il Portale web nel quale gli studenti potranno partecipare attivamente a dialoghi, esperimenti e giochi virtuali.


Wikio

giovedì 9 dicembre 2010

La Nanoart colpisce ancora

Sembrano a prima vista i classici lavori astratti a cui ci ha abituato l'arte informale e surrealista di molti artisti del secolo scorso, invece siamo al cospetto di un movimento artistico che deve tutto alle nanotecnologie.




Fonte video: You tube ( cmdmc )


Wikio

mercoledì 8 dicembre 2010

Cina Nanotech



Fonte immagine: http://www.natalenelmondo.com/costruzione/mappa_cina_grande.gif



Cina Nanotech, produttore leader di NPCC e di altre sostanze chimiche nei territori della Repubblica popolare cinese, è l'unica società quotata sul mercato azionario estero nel settore della produzione di materiale nanotech in Cina, e rappresenta l'unica azienda in Cina che attualmente rifornisce NPCC al mercato interno dei pneumatici cinesi.
Cina Nanotech ha annunciato l'apertura della sua nuova fabbrica di NPCC avanzati, nella Città di Xianyang , provincia dello Shaanxi, in questo nuovo stabilimento si lavorerà ad una tecnologia proprietaria di Nanotech Cina, che sarà sviluppata in collaborazione con la Tsinghua University, per ridurre significativamente il costo di produzione NPCC, migliorando la qualità del prodotto e la gamma delle sue applicazioni.
Si ricorda che NPCC sta per Nano carbonato di calcio precipitato.


Wikio

martedì 7 dicembre 2010

Il nanotech dell' Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa



Fonte immagine: http://www.empolese-valdelsa.it/images/asev_logo_big.jpg


L’ASEV ( Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa ) sostiene la costituzione di un Laboratorio Toscano per le Nanotecnologie> che realizzi programmi di ricerca applicata.
Le attività di ricerca del laboratorio si concentreranno prevalentemente sulla messa a punto di nuovi nanomateriali e sull'applicazione delle nano molecole prodotte ai seguenti settori:

1)gomma e plastica
2)edilizia
3)biomedicina
4)depurazione acque
5)agroalimentare
6)legno tessile


Wikio

lunedì 6 dicembre 2010

BIC – Business Innovation Centre: la nanomedicina nel 2002

Nel 2002 la nanomedicina, al convegno del BIC – Business Innovation Centre a Trieste, era vista nel modo che segue:

"Con un mercato globale di oltre 300 miliardi di Euro, previsto superare 1000 miliardi entro il 2010, le nanotecnologie sono la base per la prossima rivoluzione tecnologica. La strumentazione medicale ed il settore farmaceutico subiranno un impatto importantissimo. Infatti, l’integrazione di tecnologie micromeccaniche, microelettroniche, dei materiali nanostrutturati e delle biotecnologie, consente di realizzare sistemi complessi – micromotori, microsensori, micropompe, veicolatori di farmaci, microottiche, ecc. - e di offrire funzionalità del tutto nuove alle esigenze mediche e terapeutiche. Si aprono quindi grandi opportunità se si sapranno trasformare le competenze scientifiche in nuovi prodotti e servizi che rispondano a precisi bisogni medici. La sfida vede l’Italia non svantaggiata in termini di conoscenze mediche e nanotecnologiche, ma è necessario assicurare il lavoro interdisciplinare – e coinvolgere da subito imprenditori, investitori, esperti di mercato ed istituzioni di supporto. L’incontro di Trieste vuole essere un passo per rafforzare questo processo. "

A distanza di due anni a Padova nasceva Veneto Nanotech e nel nord est d'Italia iniziava e si ampliava la ricerca di eccellenza sulle nanotecnologie.

Wikio

sabato 4 dicembre 2010

Il blog Anteprima parla di nanotecnologie

Prevedere i mutamenti d’orizzonte a medio termine per i consumatori, per le aziende, per la collettività e per le istituzioni, è l’obiettivo del blog "Anteprima".
Questo sito web nato dall’esigenza di interagire quotidianamente con i suoi interlocutori, si è relazionato con la redazione di "Dieci alla meno nove", prospettando eventuali collaborazioni future, del tutto gradite dal nostro blog.
Interessanti alcuni suoi articoli sulle nanotecnologie, viste come possibili vettori per un futuro cambiamento del tessuto industriale e commerciale nel nostro Paese, argomenti quest'ultimi che sono attenzionati con particolare cura sia da "Dieci alla meno nove" che dal suo vblog "VEDERE PER CREDERE".
Di seguito si propone un video prodotto dal blog "Anteprima":




Fonte video: You tube ( anteprimaonline )


Wikio

Sesta puntata di "E se domani"

Nel corso della sesta puntata, si parla di riscaldamento globale con il professor Sergio Castellari e con il professor Emanuele Parsi.
E se domani fa vedere come l’equilibrio del nostro pianeta possa essere sconvolto se la terra si surriscaldasse di solo 6 gradi centrigradi.
A seguire, con il professor Vincenzo Balzani e con, in collegamento da Roma, Chicco Testa si parla di energie del futuro, dibattendo sulle possibilità e sull’efficienza di forme energetiche alternative come le rinnovabili o il nucleare.
Con la presenza del Prof. Balzani le nanotecnologie sono nuovamente protagoniste della trasmissione condotta da Alex Zanardi.


Wikio

venerdì 3 dicembre 2010

La top 20 scienza Wikio di dicembre

E' appena uscita la top 20 scienza di Wikio per il mese di dicembre.
I siti web Oggi Scienza e Query Online danno prova di svolgere una ottima azione di divulgazione scientifica attestandosi nelle prime posizioni della classifica.
Buone le posizioni conquistate dai blog della Prof.sa Annarita Ruberto, precisamente la sesta piazza con Scientificando e la diciannovesima con Matem@ticamente.
Per il resto, tranne qualche piccolo spostamento viene confermata la classifica del mese precedente, a dimostrazione di un sostanziale consolidamento.


Wikio

giovedì 2 dicembre 2010

Centro Ricerche Fiat sviluppa anche micro e nanotecnologie



Fonte immagine: http://www.tno.it/tecno_it/frame_it/frame_it_dx/logoazi/fiat.gif



Il Centro Ricerche Fiat (CRF) si compone di tre divisioni:

a) Powertrain Technologies: incaricata dello sviluppo di:

1)Motori a benzina, gasolio e combustibili alternativi
2)Trasmissioni

B) Tecnologie innovative: si occupa di ricerca nelle seguenti sottoaree:

1)Elettronica e telematica
2)Micro e nanotecnologie
3)Business Information Technology

C) Veicoli, i cui campi di ricerca sono:

1)Sistemi veicolo (eccetto quelli precedentemente citati)
2)Tecnologie legate all'ingegneria di processo: prototipazione rapida, tecniche di stampaggio ecc.
3)Ingegneria dei materiali, specialmente in ambito sostenibilità ambientale



Un esmpio di quanto detto è il progetto NANOCONTACT, finanziato da Regione Piemonte per la realizzazione di tracce conduttive in manufatti plastici per il settore automobilistico alternative al cablaggio in rame.




Wikio

mercoledì 1 dicembre 2010

"Leggere, scrivere ed interpretare la scienza nel web" ( classifica scienza di Wikio )

Prende forma il primo video del progetto "Leggere, scrivere ed interpretare la scienza nel web" ( classifica scienza di Wikio ).
L'elaborazione dei questo primo video proposto, è stata opera di un gruppo di studenti del quinto anno di una scuola superiore ( IPSIA ad indirizzo elettrico ), la scelta tematica dell'idrogeno, come vettore di energia, rientra all'interno dei moduli didattici che gli stessi studenti dovranno portare all'esame di stato.
Il sottotitolo ( classifica scienza di Wikio ) deriva dal fatto di aver attinto, in modo critico, ai contenuti scientifici prodotti dai blog inseriti in tale classifica, per descrivere rigorosamente ciò che i video propongono.
Nel progetto sono previste le produzioni di altri tre video.
Tutti gli step del progetto saranno pubblicati nella rivista on line Education 2.0 della RCS libri.





Wikio